Haifū Yanagidaru , un’antologia di vecchi senryu

Tratto dal libro “Quando Edo rideva” a cura di Valeria Simonova-Cecon. Haifū Yanagidaru (誹風柳多留, lett. botte di salice in stile haikai) è un importante fenomeno della letteratura popolare giapponese del periodo Edo, un’antologia che viene considerata la culla del genere ora chiamato senryū.  Nel Settecento nella città di Edo (odierna Tokyo) diventano particolarmente popolari i […]

Read More…

“Nella Tasca del Vento”, una recensione di Antonietta Losito

Il senryū è un genere di poesia giapponese le cui origini sono legate al gioco e concorso poetico chiamato maekuzuke (letteralmente “aggiungere al verso precedente”). In questo gioco, 14 sillabe o morae, suddivise in due segmenti fonetici di 7 e 7, costituivano il maeku (verso che precede) a cui bisognava legare un componimento di 5, […]

Read More…

Quando Edo rideva, la recensione di Santino Cicala

Ho comprato letto e riletto il libro di Valeria Simonova Cecon “Quando Edo rideva”. Mi ha così coinvolto che non posso fare a meno di scriverne. Prima di tutto lo stile. Colpisce la sua essenzialità, cioè l’assoluta assenza di posa letteraria: la scrittura è funzionale e il solo scopo dell’autrice è trascrivere le nozioni in […]

Read More…

Impressioni sul libro “Quando Edo rideva” di Santino Cicala

Ho appena finito di leggere il bellissimo libro di Valeria Simonova-Cecon ‘Quando Edo rideva’ e mi sarebbe piaciuto scrivere una nota per lei. Ma – non credo vada classificato come egoismo – se… mentre scrivo e ho quasi finito di scrivere per lei mi scappa di… scrivere dei senryū per una questione, diciamo, di… simpatia […]

Read More…

GENDAI HAIKU: CHE COS’È? di Hiroaki Sato

Hiroaki Sato, nato a Taiwan nel 1942, è un poeta giapponese e traduttore. Figlio di un poliziotto, fece ad un certo punto ritorno con la famiglia in Giappone, dove studiò alla Doshisha University di Kyoto. Nel 1968 si trasferì negli Stati Uniti e la sua prima occupazione fu alla Japan External Trade Organization (JETRO), dove […]

Read More…

L’anno della Scimmia. Uno haibun di Andrea Cecon

Chissà che fine ha fatto Tundup Angmo… Dopo dodici anni credo che sia impossibile ritrovarla. La ricordo ancora, il giorno prima della partenza, con la sua sciarpa di seta che sventolava leggiadra fuori dalla Jeep, mentre venivamo riaccompagnati alla guest-house. La ricordo – con uno sguardo stanco e un po’ perso – contemplare, fuori dal veicolo in […]

Read More…

Al di là del “momento haiku”: Bashō, Buson e i miti degli haiku moderni (seconda parte)

Haruo Shirane ha conseguito una laurea con lode in Letteratura inglese e studi orientali al Columbia College nel 1974, una laurea magistrale in Letteratura giapponese all’Università del Michigan nel 1977, e un Dottorato di ricerca in letteratura giapponese alla Columbia University nel 1983. È professore di letteratura e cultura giapponese presso il dipartimento di lingua […]

Read More…

Al di là del “momento haiku”: Bashō, Buson e i miti degli haiku moderni

Haruo Shirane ha conseguito una laurea con lode in Letteratura inglese e studi orientali al Columbia College nel 1974, una laurea magistrale in Letteratura giapponese all’Università del Michigan nel 1977, e un Dottorato di ricerca in letteratura giapponese alla Columbia University nel 1983. È professore di letteratura e cultura giapponese presso il dipartimento di lingua e cultura […]

Read More…

Intervista a Eiko Yachimoto

Eiko Yachimoto è una scrittrice giapponese di haiku e renku, nonché membro dell’Associazione Internazionale di Renku (Association for International Renku) ed editrice dell’antologia Wind Arrow. Eiko-san ha gentilmente acconsentito a rispondere alle domande di Valeria Simonova-Cecon (correzione bozze di Andrea Cecon). VSC: Prima di tutto, molte grazie, Eiko-san, per aver acconsentito a questa intervista. L’esperienza degli […]

Read More…

Intervista a Valeria Simonova-Cecon, a cura di Maria Laura Valente

Un dialogo su haiku, senryū e renku tra Valeria Simonova-Cecon, redattrice di Ershik ed amministratrice della Pagina Bannō Senryū for Gaijin, e Maria Laura Valente, insegnante e appassionata di letteratura giapponese. MLV: Cara Valeria, innanzitutto ti ringrazio per avermi concesso questa intervista, grazie alla quale mi sarà possibile affrontare ed approfondire, a beneficio di tutti […]

Read More…