Intervista a Eiko Yachimoto

Eiko Yachimoto è una scrittrice giapponese di haiku e renku, nonché membro dell’Associazione Internazionale di Renku (Association for International Renku) ed editrice dell’antologia Wind Arrow. Eiko-san ha gentilmente acconsentito a rispondere alle domande di Valeria Simonova-Cecon (correzione bozze di Andrea Cecon). VSC: Prima di tutto, molte grazie, Eiko-san, per aver acconsentito a questa intervista. L’esperienza degli […]

Read More…

Le piccole gru della speranza, di Simona Finocchiaro

La piccola Sadako Sasaki 佐々木禎子 (7 gennaio 1943 – 25 ottobre 1955) visse nei pressi del ponte Misasa, a Hiroshima. Aveva solo due anni quando venne colpita dalla bomba atomica e solo dopo nove anni le fu diagnosticata una grave forma di leucemia a causa delle radiazioni subite. La sua migliore amica, Chizuko Hamamoto, le raccontò […]

Read More…

Un haibun di Antonio Mangiameli

La stagione è quella giusta per visitare questi luoghi: c’è sempre luce, e soltanto qualche ora di buio non troppo fitto. Arriviamo che non è presto e decidiamo di fare un giro in centro prima di ripartire. Tanto, chissà quando farà notte… Ne è valsa davvero la pena: la città è molto bella, ben tenuta, ci sono tanti […]

Read More…

Un vero haiku Zen, di Marco Pilotto

Quattro chiacchiere sullo “haiku della rana” di Bashō. Bashō, l’impareggiabile cesellatore di haiku, aveva trascorso tutto l’inverno nel cosiddetto eremo del Banano, da cui derivava anche il suo pseudonimo. In primavera ricevette la visita di Butchō, il suo maestro Zen. Dopo i convenevoli di rito e una tazza di tè, il monaco e il discepolo fecero […]

Read More…

L’indifferenza delle gru, di Chris Drake

Lettura critica di uno hokku di Kobayashi Issa, tratta dal gruppo di discussione Haikai Talk. Traduzione dall’inglese a cura di Luca Cenisi. In lode delle gru — 人の引小松の千代やさみすらん hito no hiku ko matsu no chiyo ya samisuran gli uomini sradicano i millenni dei giovani pini – l’indifferenza delle gru Questo hokku risale al decimo mese […]

Read More…

Otto haiku di Ezio Infantino, scelti dalla Redazione

Ezio Infantino è nato a Tricarico (Matera) nel 1959. Sposato, vive a Verona. Laureato in Scienze Biologiche, lavora in un’azienda pubblica multiservizi, muovendosi tra i Comuni della sponda bresciana del Lago di Garda per il trattamento delle acque. È amante del running, e della corsa campestre in particolare. Ha scoperto gli haiku (e la poesia giapponese in […]

Read More…

Sei katauta scelte dalla Redazione

Sei katauta tratte dalla Pagina Facebook del Gruppo Italiano Haiku. La katauta 片歌 (“frammento di poesia”) è un antico genere di poesia composto da tre versi e diciannove sillabe, disposte secondo lo schema 5-7-7, ritenuto da alcuni storici la base della poesia giapponese in generale (insieme allo schema 5-7-5). Si tratta della forma più breve […]

Read More…

Il Kagerō nikki, di Maria Laura Valente

Nel variegato panorama della produzione di nikki 日記 delle dame di corte del periodo Heian, un discorso a sé stante merita il Kagerō nikki 蜻蛉日記, il “Diario di un’effimera”, risalente al X secolo. Della sua autrice ignoriamo molte cose, tra le quali il suo nome poiché, in ossequio al principio dell’epoca – secondo il quale […]

Read More…

Le immagini del mondo fluttuante, di Simona Finocchiaro

Durante il periodo Edo (1603- 1868), le ukiyo-e (浮世絵) o “immagini del mondo fluttuante” sono state una delle più importanti e significative forme d’arte in Giappone. Al di là dell’aspetto estetico, infatti, esse avevano un significato ben preciso, giacché lo stesso termine, in epoca medievale, riportava alla “sofferenza della vita quotidiana”, con i suoi attaccamenti […]

Read More…

Le lacrime di Tora, di Chris Drake

Lettura critica di uno hokku di Kobayashi Issa, tratta dal gruppo di discussione Haikai Talk. Traduzione dall’inglese a cura di Luca Cenisi. 花の雨虎が涙も交るべし hana no ame tora ga namida mo majiru-beshi pioggia di petali – tra loro ci devono essere le lacrime di Tora Questo hokku risale al 21 marzo 1808, quando Issa risiedeva a Edo. […]

Read More…