Un vero haiku Zen, di Marco Pilotto

Quattro chiacchiere sullo “haiku della rana” di Bashō. Bashō, l’impareggiabile cesellatore di haiku, aveva trascorso tutto l’inverno nel cosiddetto eremo del Banano, da cui derivava anche il suo pseudonimo. In primavera ricevette la visita di Butchō, il suo maestro Zen. Dopo i convenevoli di rito e una tazza di tè, il monaco e il discepolo fecero […]

Read More…

L’indifferenza delle gru, di Chris Drake

Lettura critica di uno hokku di Kobayashi Issa, tratta dal gruppo di discussione Haikai Talk. Traduzione dall’inglese a cura di Luca Cenisi. In lode delle gru — 人の引小松の千代やさみすらん hito no hiku ko matsu no chiyo ya samisuran gli uomini sradicano i millenni dei giovani pini – l’indifferenza delle gru Questo hokku risale al decimo mese […]

Read More…

Otto haiku di Ezio Infantino, scelti dalla Redazione

Ezio Infantino è nato a Tricarico (Matera) nel 1959. Sposato, vive a Verona. Laureato in Scienze Biologiche, lavora in un’azienda pubblica multiservizi, muovendosi tra i Comuni della sponda bresciana del Lago di Garda per il trattamento delle acque. È amante del running, e della corsa campestre in particolare. Ha scoperto gli haiku (e la poesia giapponese in […]

Read More…

Sei katauta scelte dalla Redazione

Sei katauta tratte dalla Pagina Facebook del Gruppo Italiano Haiku. La katauta 片歌 (“frammento di poesia”) è un antico genere di poesia composto da tre versi e diciannove sillabe, disposte secondo lo schema 5-7-7, ritenuto da alcuni storici la base della poesia giapponese in generale (insieme allo schema 5-7-5). Si tratta della forma più breve […]

Read More…

Il Kagerō nikki, di Maria Laura Valente

Nel variegato panorama della produzione di nikki 日記 delle dame di corte del periodo Heian, un discorso a sé stante merita il Kagerō nikki 蜻蛉日記, il “Diario di un’effimera”, risalente al X secolo. Della sua autrice ignoriamo molte cose, tra le quali il suo nome poiché, in ossequio al principio dell’epoca – secondo il quale […]

Read More…

Le immagini del mondo fluttuante, di Simona Finocchiaro

Durante il periodo Edo (1603- 1868), le ukiyo-e (浮世絵) o “immagini del mondo fluttuante” sono state una delle più importanti e significative forme d’arte in Giappone. Al di là dell’aspetto estetico, infatti, esse avevano un significato ben preciso, giacché lo stesso termine, in epoca medievale, riportava alla “sofferenza della vita quotidiana”, con i suoi attaccamenti […]

Read More…

Le lacrime di Tora, di Chris Drake

Lettura critica di uno hokku di Kobayashi Issa, tratta dal gruppo di discussione Haikai Talk. Traduzione dall’inglese a cura di Luca Cenisi. 花の雨虎が涙も交るべし hana no ame tora ga namida mo majiru-beshi pioggia di petali – tra loro ci devono essere le lacrime di Tora Questo hokku risale al 21 marzo 1808, quando Issa risiedeva a Edo. […]

Read More…

Diciassette sillabe per ricostruire

Otto haiku tratti dalla Pagina Facebook del Gruppo Italiano Haiku e dedicati alle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia.   Grigio asfalto La notte in attesa di movimento Benedetta Cardone Fine d’agosto – al mio risveglio tutto è già crollato Corrado Aiello Nel pugno chiuso soltanto la polvere di una farfalla Cristina Marazia‎ Trema […]

Read More…

Una finestra sull’America, di Luca Cenisi

Una selezione di haiku tratti da Gary Hotham (a cura di), Take-out Window. Haiku Society of America Members’ Anthology, New York, HSA, 2014. autumn breeze leaves fall everywhere Basho’s grave brezza d’autunno le foglie cadono dappertutto sulla tomba di Basho William Seltzer campground I use a pine needle for a bookmark campeggio uso un ago di pino […]

Read More…

La prima neve, di Nicholas Klacsanzky

Commento a uno haiku di Maria Laura Valente, tratto dal sito Haiku Commentary. Traduzione dall’inglese a cura di Luca Cenisi. Strada di casa – sui ricordi d’infanzia la prima neve Opera apparsa su Il mio Mandala – Antologia Haiku (Cascina Macondo, 2015) e su Inchiostri d’Autore (Accademia Barbanera Edizioni, 2016), nonché vincitrice del premio La couleur d’un poème (Milano, […]

Read More…