L’anno della Scimmia. Uno haibun di Andrea Cecon

Chissà che fine ha fatto Tundup Angmo… Dopo dodici anni credo che sia impossibile ritrovarla. La ricordo ancora, il giorno prima della partenza, con la sua sciarpa di seta che sventolava leggiadra fuori dalla Jeep, mentre venivamo riaccompagnati alla guest-house. La ricordo – con uno sguardo stanco e un po’ perso – contemplare, fuori dal veicolo in corsa, il deserto del Ladakh durante un tramonto mozzafiato. Ricordo che ci sentimmo via e-mail un paio di volte, dopo il mio rientro in Italia. Nella sua ultima e-mail mi domandò se “fumo ancora come una ciminiera”… Ma quante sigarette avrò fumato l’estate di dodici anni fa?

senza un soldo
nell’anno della scimmia
sono in pace*

* Haiku cortesemente offerto da Valeria Simonova-Cecon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...