I jiji senryū, di Valeria Simonova-Cecon

Oltre ai senryū degli impiegati d’ufficio (i cosiddetti sarariman senryū サラリーマン川柳), uno dei più famosi tipi di senryū del Giappone contemporaneo è quello dei jiji senryū (時事川柳), dedicati agli eventi correnti dal mondo della politica e dell’economica, e a tutte le novità sociali, dai cambi di governo agli ultimi pettegolezzi sulle celebrità.
I senryū di questo tipo appaiono spesso all’interno dei giornali, sia nazionali che locali. Quasi tutti i quotidiani giapponesi hanno le loro colonne di senryū. Agli autori giapponesi, infatti, viene naturale commentare in modo umoristico (a volte anche sarcastico, ma soprattutto sagace) gli stessi eventi di cui si tratta magari in altre pagine.
Il giornale di centro-destra Yomiuri Shinbun, ha una colonna speciale che si intitola proprio Yomiuri Jiji Senryū, e le poesie di questa colonna sono orientate soprattutto al mondo della politica e dell’economia, sia nazionale che internazionale. Gli autori che forniscono i loro senryūYomiuri hanno fondato un club speciale di jiji senryū, il Jiji Senryū Kenkyukai (“Associazione per lo studio dei jiji senryū”).
Un altro quotidiano nazionale, il Mainichi Shinbun, ha una famosa colonna di senryū chiamata Banno Senryū (万能川柳, traducibile come “senryū onnipotenti” oppure “senryū per ogni occasione”). Si chiamano anche senryū in stile Nakahata, in onore di Takashi Nakahata, Redattore della colonna.
Ogni mese il giornale riceve circa 50.000 senryū da tutte le parti del Giappone (ma anche dai
giapponesi residenti all’estero), e Nakahata ne sceglie 18 ogni giorno, pubblicandoli nella colonna di Banno Senryū. Anche tra questi ci sono molti jiji.
I jiji senryū si possono trovare sia nelle colonne dei giornali che nelle riviste di senryū, pubblicate da numerosi club e associazioni in tutto il Giappone.

Ma quali sono le caratteristiche dei jiji senryū?

Come abbiamo già detto, i jiji senryū trattano gli argomenti “del giorno”, quindi sono particolarmente legati alla realtà contemporanea. Per questo motivo è molto importante sapere quando esattamente un jiji senryū è stato composto, così da risalire agli eventi ai quali è legato. Senza il suo contesto storico, il senso di un jiji senryū a volte non si riesce a capire bene.
I jiji senryū devono inoltre andare oltre l’apparenza degli eventi, per svelarne il senso profondo, in particolare nel mondo della politica, laddove è fondamentale portare alla luce ogni retroscena o contraddizione.
Ma le notizie che ci circondano, quelle che sentiamo alla TV o che leggiamo sui giornali, sono per la maggior parte deprimenti, negative, specie in questi anni segnati da una crisi ormai mondiale. I jiji senryū, trattando gli argomenti seri con una certa leggerezza, ci permettono di sdrammatizzare e di ridere in faccia alle nostre paure e alle varie difficoltà.
Questo, probabilmente, è il vero scopo dei jiji senryū.

Di seguito proponiamo sette esempi di jiji senryū. Alcuni sono abbastanza chiari anche per noi lettori occidentali; gli altri, invece, necessitano di commenti dettagliati, poiché trattano argomenti specifici della realtà giapponese contemporanea.

原爆も事故原発もアメリカ製     権助爺

La bomba atomica
e l’incidente alla centrale
“Made in U.S.A.”

Il Vecchio Servo, Mainichi Shinbun (25 marzo 2012)

Sarà una semplice coincidenza? La centrale nucleare di Fukushima è stata progettata dalla
statunitense General Electrics…

二十年続けば不況ではなく普通     十字野郎

Dopo vent’anni
non è più una crisi,
è la normalità

Crocetta Birichina, Mainichi Shinbun (24 aprile 2012)

Ci si abitua presto al meglio. Ma ci vuole un po’ di più per il peggio…

拒否権という大国核兵器     高橋敬三

Armi nucleari
dei Paesi che impongono il veto
alle armi nucleari

Takahashi Keizo, XL edizione del Senryū kukai

Adattando la celebre frase di George Orwell, «tutti i Paesi sono uguali, ma alcuni sono più
uguali degli altri».

娘の彼も総理のようによく変わる     白野わんこ

Cambiano
come i nostri Premier
i fidanzati della figlia

Shirano Wanko, Mainichi Shinbun (9 gennaio 2013)

Negli ultimi vent’anni, in Giappone, si sono avvicendati ben 15 Premier.

引越して最初に来たのNHK     老梅小町

La prima visita
dopo il trasloco –
ufficiali della NHK

Robai Komachi, Mainichi Shinbun (8 giugno 2013)

La NHK, la televisione Giapponese, ha moltissimi incaricati, il cui lavoro consiste nell’andare a suonare i campanelli e riscuotere il canone. In Italia, questo senryū potrebbe essere interpretato così:

Dopo il trasloco
la prima lettera che arriva –
il canone RAI

職業が安定してる職安員     恋し川

Un lavoro stabile
lo hanno solo gli impiegati
dell’Ufficio di Collocamento

Fiume d’amore, Mainichi Shinbun (8 novembre 2013)

Non solo. Anche gli addetti alle onoranze funebri se la passano abbastanza bene…

哲学も赤字もギリシャから学び     高橋敬三

Impariamo dai greci
ad accettare il deficit
con filosofia

Takahashi Keizo, Yomiuri Shinbun (25 giugno 2011)

Nell’antichità, la Grecia era famosa per i suoi filosofi. Adesso, per il suo deficit. Oltre alle dottrine di Platone ed Aristotele, non ci converrebbe anche imparare anche come farsi pagare i debiti dai “fratelli” tedeschi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...