Dodici senryū di Takeshi Mizuno

タケシ羽織袴Takeshi Mizuno, nato a Tokyo nel 1965, è copywriter e scrittore di poesia nella forma metrica classica di 5/7/5 sillabe. Scrive senryū, haiku, tanka ed è uno degli autori più rappresentativi della colonna giornaliera Nakahataryū Bannō Senryū di Mainichi Shimbun, uno dei tre giornali principali del Giappone, con il quale collabora a partire dal 1991.

深いのはどっちだろうか愛と憎

tra questi due
quale sarebbe il più profondo
odio o amore?

Nel 2002 ottiene il riconoscimento per il migliore bannō senryū dell’anno. Fino ad oggi, nella colonna Nakahataryū Bannō Senryū, sono stati pubblicati più di un migliaio dei suoi versi. Nel 1996 diventa il capo redattore del Fanbook di Nakahata, rivista trimestrale di bannō senryū. Da allora ha cominciato a tenere corsi di senryū organizzati presso Mainichi Shimbun. A partire dal 2014 è il redattore di una sua colonna, Bannō Senryū di Takeshi nel giornale Town News di Tokyo. Ha pubblicato una raccolta di senryū intitolata I trecento scelti di Mizuno Takeshi.

ワープロは一本指のピアニスト

con un dito solo
sulla tastiera del pc
il pianista

知らぬ人起こして降りる終電車

scendendo
sveglio chi non conosco –
l’ultimo treno

ニコニコのほかにニヤニヤ覚えた児

imparando il sorriso
ha imparato anche il sogghigno
il bambino

出ていない杭だが一応打っておく 水野タケシ

non sporgeva
ma per prudenza
è stato martellato

Questo senryū fa riferimento ad un famoso proverbio giapponese: “Il chiodo che sporge va preso a martellate.

一番の座席は父の肩車

la seggiola
preferita dal bimbo –
le spalle di papà

歳時記という面白い死語辞典

saijiki –
un curioso dizionario
di lingua morta

失業のおかげで持病完治する

ha risolto la mia
malattia professionale
la disoccupazione

落書も千年たてば世の遺産

tra mille anni
anche questi graffiti diventeranno
patrimonio culturale

彼女からもらった風邪が治っちゃう

che peccato!
Il raffreddore trasmesso da lei
è già passato…

神様の返事のような鳩の糞

dal cielo in terra
come la risposta degli dei
la cacca dei piccioni

ヴェネツィアやいつか芽をふけ川柳

Venezia –
pure lì fioriranno un giorno
i salici di fiume

Quest’ultimo componimento si riferisce alla famosa poesia scritta in punto di morte da Karai Senryū, il padre di questo genere poetico.

木枯らしや 跡で芽をふけ 川柳

vento d’inverno –
ma quando viene il bel tempo
fioriranno i salici di fiume

In giapponese senryū significa proprio “il salice di fiume”.

3 thoughts on “Dodici senryū di Takeshi Mizuno

  1. guidoq

    Splendida selezione! Una domanda: in 神様の返事のような鳩の糞, non ritrovo “dal cielo in terra”… Interpolazione del traduttore?

    1. Redazione

      Grazie per la visita, Guido! Sì, è una traduzione libera, volta a rendere il senso del testo. Le traduzioni dal giapponese sono state curate da Takeshi Mizuno e Valeria Simonova-Cecon.

      Luca C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...